Il termine DESIGN indica spesso il profilo estetico di un prodotto (es: questa sedia presenta un design minimalista caratterizzato da linee pulite ed essenziali accostate a superfici ispirate alle forme geometriche più semplici) , spesso quindi sta a definire la corrente artistica applicata all'oggetto di produzione industriale.
Sempre più spesso il termine design viene utilizzato erroneamente per definire solo l'estetica di un prodotto e quindi strettamente legata alla parte esterna del prodotto, alla sola "carrozzeria". Il design, invece, ha un significato molto più ampio: comprende anche il rapporto tra il prodotto e il suo utilizzatore e l'intero studio per il suo processo costruttivo.
Il design di un prodotto è quindi il risultato dell'analisi di tutte le caratteristiche progettuali che definiscono il prodotto stesso Un oggetto di design, quindi, racchiude in se un elevato insieme di qualità come l'ergonomia, l'usabilità, la semplicità costruttiva, la sostenibilità ambientale, impatto ambientale, estetica, etc.

(Fonte http://it.wikipedia.org/wiki/ sotto la voce Design)




inicjalization...homepage spiele

martedì 21 dicembre 2010

A Natale..eco-design urbano

BioChristmas

In città, l'urban design di Natale è green.

Se l'home interior natalizio è questione di stile, nelle strade l'evento diventa collettivo ed espressione dell'urban design. In due punti opposti del Globo, l'albero di Natale è un nuovo simbolo, messaggero di ecologia, grazie a visioni che lo trasformano. E' infatti dalle strade e piazze dove spuntano queste eco-installazioni, che parte il passaparola pro Ambiente.
La prima tappa è Milano, dove l'aria di festa è condivisa dall'aria stessa. Qui, infatti, in contemporanea a LED Festival 2010, si accende l'ecologia. Tra le installazioni del light design, infatti, spicca BioChristmas, l'albero di Natale ad impatto zero, che purifica l'aria. Esposto in Largo Cairoli fino al 6 gennaio, alto quasi 10 metri, BioChristmas è da guinness, non solo per spettacolarità. E' infatti realizzato con materiali sostenibili, a partire dai Led alimentati da tutti coloro che avranno il piacere di pedalare su una delle 11 biciclette BikeMI che lo circondano. Non finisce qui, perché BioChristmas è un vero e proprio “acchiappa-inquinamento”, grazie ai materiali di cui è fatto, che assorbono CO2, ossidi d'azoto, nitrati e polveri sottili.

Il progetto, alla seconda edizione, nasce dalla sinergia tra Officina di Idee Verdi, PazlGreenLab e GreenBuiding by Gatti Spa, con il patrocinio di forPlanet.

Dall'altra parte del mondo, a Santa Monica, California, l'eco-albero è fatto con i simboli del consumismo, dell'abbondanza, ma anche della generosità, per stupirsi e riflettere. Il design di
Shopping Cart Tree è il classico cono, ma l'utilizzo degli 86 carrelli del supermercato di cui è fatto, dal significato palese, lo rendono un albero natalizio dalla simbologia dirompente. I carrelli impilati l'uno sull'altro, maestosi e potenti, brillano grazie ai riflessi delle luci Led sull'acciaio. L'idea è dell'artista Anthony Schmitt, originale anche nella scelta della location, di fronte al Edgemar Mall, tempio dello shopping dell'architetto Frank O. Gehry.

Tratto da  Stile.it


SPECIALE NATALE



Nessun commento:

Posta un commento