Il termine DESIGN indica spesso il profilo estetico di un prodotto (es: questa sedia presenta un design minimalista caratterizzato da linee pulite ed essenziali accostate a superfici ispirate alle forme geometriche più semplici) , spesso quindi sta a definire la corrente artistica applicata all'oggetto di produzione industriale.
Sempre più spesso il termine design viene utilizzato erroneamente per definire solo l'estetica di un prodotto e quindi strettamente legata alla parte esterna del prodotto, alla sola "carrozzeria". Il design, invece, ha un significato molto più ampio: comprende anche il rapporto tra il prodotto e il suo utilizzatore e l'intero studio per il suo processo costruttivo.
Il design di un prodotto è quindi il risultato dell'analisi di tutte le caratteristiche progettuali che definiscono il prodotto stesso Un oggetto di design, quindi, racchiude in se un elevato insieme di qualità come l'ergonomia, l'usabilità, la semplicità costruttiva, la sostenibilità ambientale, impatto ambientale, estetica, etc.

(Fonte http://it.wikipedia.org/wiki/ sotto la voce Design)




inicjalization...homepage spiele

_Project Documentation

My HANDMADE BOOK

Tra tutti gli esempi di HANDMADE Books proposti quello che mi ha più colpito è stato questo, poichè l'idea di un libro continuo che si aprisse a ventaglio contenuto poi in un scatola è stata una delle prime idee balenate nel mio cervello nell'immaginare il mio blog tramutato dal virtuale_bidimensionale al tridimensionale..
Realizzo così le copie in pdf del mio blog..


Da sempre motivo predominante nonchè sfondo del mio blog è stata l'immagine comprendente i vari patterns di Sottsass creati col gruppo Memphis, è l'immagine che più di tutte mi ha colpita. 
E' in bianco e nero ed ha ispitato la gamma di colori predominante del mio blog.
Dunque saranno i colori predominanti anche nel mio "diario". E di certo non manheranno i patterns in questione, che diventeranno di sicuro importanti nell'impostazione grafica del mio diario.

__________________________

Immagino il mio libro con delle dimensioni che non superino i 20cm x 20cm.

__________________

INIZIO A PENSARE A QUALE POTREBBE ESSERE LA COPERTINA DEL MIO DIARIO.. che sarà di certo impressa sulla scatola contenente le pag.

__________________________________________________________

I pdf del mio blog sono pronti da stampare.. ovviamente per motivi di comodità ho già dato loro dimensioni 20x20 cm


________________

Ed ecco alcuni schizzi fatti per iniziare ad avere un'idea di quello che sarà il mio diario alla fine..





Adesso è arrivata l'ora di inziare..
Ecco tutto l'occorrente..

Queste sono le immagini che mi serviranno per la scatola-copertina del mio diario

Come materiale per la costruzione della scatola ho deciso di utilizzare del pvc, ricavato da un vecchio pannello di un insegna, ho scelto questo materiale perchè facile da tagliare e molto leggero, ma difficilmente deformabile..

Inizio quindi a tagliare tutti i pezzi che mi serviranno per costruire la scatola..


La mia scatola è quasi pronta..

Come pensato inizialmente, la mia scatola "porta-libro" deve essere nera, come il mio blog, e allora tra le cose che si trovano facilmente in casa, cosa c'è di nero..ma nero nero? Un bel sacchetto dell'immondizia..
(credo sarebbe stato un po' troppo banale semlicemente dipingere la scatola di nero). Allora utilizzando questo sacchetto fatto a pezzi, inizio a rivestire,prima internamente la mia scatola..
Non dimentichiamo che internamente la scatola srà divita in due parti, una conterrà tutte le pagine del mio diario continuo chiuso a ventaglio, l'altro scomparto,più piccolo,sarà riservato ai designer studiati e ad una breve part che parla di me..
L'interno della scatola è fatto, passiamo adesso al rivestimento esterno..
Senza nemmeno farlo a posta, dopo aver ricoperto di nero anche l'esterno della mia scatola ho visto che avanzava parte del sacchetto tutta da una parte,esattamente dal lato nel quale ci ono le fessure per inserire le pag. del diario.. allora ho deciso di non tagliare la parte in eccesso, ma di lasciarla così..e farla diventare,annodandola,la parte di chiusura della scatola.. proprio come un sacchetto..

Non è una provocazione.. io amo il Design.. magari a modo mio..
ho tutto un modo mio di vedere le cose.. ma torniamo a noi..

Ecco cosa è uscito fuori!!!

Adesso è arrivato il momento di utilizzare le immagini stampate prima..

Lateralmente ricopro la scritta cercando di dare come la sensazione che una volta strappato il sacchetto sia uscita fuori.
Faccio lo stesso con il retro della scatola (con la definizione di design) e idem con la parte anteriore (quella dove insistono e persistono i patterns di Sottsass!)

  
a parte qualche piccolo ritocchino cn la colla.

La mia scatola è praticamente finita..



Il passo sucessivo sarà creare il diario continuo chiuso a ventaglio.. a presto!!!


_______________________ 16 Gennaio 2011


Le esperienze e gli errori servono per migliorare.. i bravi progettisti riconoscono i propri errori.. tornano indietro cambiano idea e sperimentano qualcos'altro..
..ed in questo caso bisogna migliorare qualcosa.. inizia una nuova "handmade book" - esperienza..